Sultan of the sea

 

20180624_1947511-e1537183918844.jpgIl rumore di quella sirena

all’alba,

al crepuscolo,

quando la nebbia impalpabile

sospendeva il ponte ai sogni,

in quei momenti sentiva la sua

mancanza come una fitta

che toglie il respiro.

La sua Instanbul,

la sua barca,

il suo blu,

la sua vita.

Tutto perduto.

Si confondeva tra la sua gente,

tra gli odori e i colori familiari

in un altro Paese.

Ma lei non c’era.

Era rimasta là

sul ponte

un’oscura figura tra i suoi sogni.

*

The sound of that siren,

at dawn,

at twilight,

while the impalpable haze

hung the bridge

to the dreams,

at that time he missed her

as a pang in the heart:

his town, Istanbul,

his boat,

his blue,

his life.

All is lost.

He blends among his people,

going through familiar sents and colours

in a different country.

But she isn’t there.

She’s a motionless

dark shape on the bridge,

in his dreams.

Sumahanhotelbosforoistanbul

 

 

 

Autore: alessandrasolina poesie e cultura

Alessandra è nata e vive a Cecina (Livorno). E’ appassionata da sempre di letteratura, arte e lingue straniere. "Biglietto solo andata" (2020) è il suo primo romanzo edito con CTL Editore. Con Aletti Editore ha pubblicato la sua prima silloge poetica “Atomi Sparsi” (2018). Alcune sue poesie sono state selezionate per l’Antologia “I selezionati , Gli speciali” promossa dagli organizzatori del 24 Concorso di poesia “Ossi di Seppia”(2018). Un’altra opera compare all’interno dell’antologia “Paesaggi Liberi, contro la violenza sulle donne” (2018). Sue poesie sono state scelte per l’antologia “Le Maree della vita” a cura di Izabella Teresa Kostka, Lina Luraschi e Mariateresa Bocca ed edita da CTL (2017). Una sua opera è arrivata finalista al Contest Letterario “E’ in arrivo Santander” a cura dello scrittore e attore Giuseppe Carta (edita da Il Caso Editore Paradigma NOUU). Una sua poesia è stata selezionata al Concorso Nazionale di Poesia “Coelum 2017”. Altre opere sono online su: “Verso. Spazio letterario indipendente” (con presentazione analisi a cura della poetessa e giornalista Izabella Teresa Kostka) e sul sito della Recherche.it. Una recensione al suo libro “Atomi Sparsi” è edita da Giuseppe Carta (giuseppecartablog).

13 pensieri riguardo “Sultan of the sea”

    1. Sultan del mar

      El ruido de esa sirena
      al amanecer,
      en el crepúsculo,
      cuando la niebla impalpable
      suspendió el puente hacia los sueños,
      en esos momentos sintió su
      ausencia como una punzada
      que quita el aliento.
      Su Estambul,
      su barco,
      su azul,
      su vida.
      Todos perdidos.
      Estaba confundido entre su gente,
      entre los olores y colores familiares
      en otro país.
      Pero ella no estaba allí.
      Una figura oscura había permanecido allí
      en el puente

      Una verdadera delicia de poema. suena como los ángeles. Gracias Almerighi por compartir. Y a ti Alessandra por esculpir este poema.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: